Guerra All'Apatia

by Zona D'Ombra

supported by
/
  • Streaming + Download

     

1.
2.
02:24
3.
02:47
4.
02:24
5.
6.
7.
02:11
8.
9.

about

Spiccio - Vocals
Pide - Bass
Magico - Guitar
Pelle - Drums

Recorded in September 2014 at Toxic Basement Studio,
Carate Brianza (MB)
www.toxicbasementstudio.co.nr
Mixed/Mastered by Carlo Altobelli

Cover illustration by Cosetta Adduci
English transations by Marco "Jesus" Piola

credits

released February 20, 2015

Ieri, oggi, domani, qual'è la differenza?
Ma soprattutto, che importanza ha?
Ci trasciniamo in una quotidianità che è la stessa copia del giorno appena passato
e di quello che seguirà.
Un'esistenza su carta carbone.
Già dal sorgere del sole ci vestiamo di grigio,
un grigio che si è preso le strade, i palazzi, la gente,
si attacca ai cappotti come una malattia.
Un grigio che svuota, che cancella sfumature,
che baratta emozioni con abitudini, relazioni con lavoro,
passioni con consumo.
Intanto scandiamo i nostri passi a ritmo di metronomo,
un secondo che imita quello dopo,
un moto perpetuo, un meccanismo perfetto.
Lentamente finiremo col non sentire più niente,
tranne un freddo costante morderci le viscere.
Ma c'è chi evade da questo angosciante ticchettìo,
cuore e mente come sabbia per bloccare e distruggere questo meccanismo di miseria.
Esistenze che si incrociano, dichiarando guerra all'apatia,
che impedisce sempre più il nostro essere umani, essere unici, essere felici.
Vogliamo riappropriarci del nostro tempo,
scandirlo col nostro ritmo, col nostro battito
Sovvertire il quotidiano dunque,
dove si annullano i confini tra gioia e rabbia,
mescolandosi insieme come colori.
Per sentire di nuovo calore.
Per gridare al mondo che siamo vivi.

Zona D'Ombra - Autunno 2014

=====================================================

Yesterday, today, tomorrow, what's the difference?
But above all, is it so important?
We drag ourselves in a routine that is the same copy of the last day
and of the next one
A carbon paper existence.
Since dawn we dress in gray,
a gray that has taken over the streets, the buildings, the people,
that sticks to coats like a disease.
A gray that empties, that erases shades,
that barters emotions with habits, relationships with work,
passions with consumption.
Meanwhile we scan every step with the metronome,
each moment duplicating the next one,
a perpetual motion, a perfect mechanism.
Slowly we'll end up feeling nothing,
except for a steady frost biting our bowels.
But somebody escapes from this distressing ticking,
heart and mind like sand stopping and destroying this mechanism of misery.
Existences come across, declaring war on apathy,
which prevents us from being human, being unique, being happy.
We want to get our time back,
to scan it at our own pace,
where boundaries between joy and rage get erased,
mixed together like colours.
To feel warm again.
To scream to the world that we are alive.

Zona D'Ombra - Autumn 2014

tags

license

about

Zona D'Ombra Como, Italy

Zona D'Ombra born in fall 2011 in Como.
With our music and our lyrics we wish to express ideas and concepts,
reaffirming once again that music is not just a fine,
but also a means, a meeting point, a relief valve.
A way to escape that collides with this existing gray,
where relationships are regulated only by profit and consumption logics.

Zona D'Ombra - 2014
... more

contact / help

Contact Zona D'Ombra

Streaming and
Download help

Track Name: Arrendersi A Vivere
Hai paura dell’insicurezza
Oppure di vivere davvero
Non senti nel profondo
Che stai morendo dentro
Trascinato per inerzia
Dalle tue abitudini
Rassegnato vivi
In una prigione senza muri

Come coccolato da una scomoda coperta
soffocarsi lentamente
Guardati allo specchio e chiediti perché esisti

Vivi in un limbo
Di responsabilità
Ingoia e reprimi tutto quanto
Hai esaurito le tue grida?
Condannato ad accontentarti
Non è più tempo d’evasione
Intrappolato in questa
Tranquillità artificiale

Timore di uscire allo scoperto
Da una prigione senza pareti
Emozioni svaniscono nel buio
Ma sai ancora ridere?

Dai sfogo alla tua rabbia
Rincorri desideri
Rifiuta un’esistenza vuota e passiva
Dai sfogo alla tua rabbia
Rincorri desideri
Questa è guerra all'apatia

So che là fuori è freddo
Ma non arrenderti a vivere
So che là fuori è buio
Ma non arrenderti a vivere

======================================================

Are you afraid of insecurity
Or of a real living
Can't you feel in the deep
You're dying inside
Dragged by inertia
By your habits
Resigned you live
In a prison without walls

As cuddled by an uncomfortable blanket
Slowly choking
Look in the mirror and ask yourself why you exist

You live in a limbo
Of responsibility
Swallow and repress everything
Have you run out of shouts?
Condemned to be content
There is no time left to escape
Trapped in this
artificial quiet.

Fear to come out into the open
From a prison without walls
Emotions fade into darkness
Can you still laugh?

Unleash your rage
Run after your desires
Refuse an empty and passive existence
Unleash your rage
Run after your desires
This is a war on apathy

I know it's cold out there
But don't surrender to live
I know it's dark out there
But don't surrender to live
Track Name: Maschere
Osserva un mondo offuscato
Da una moralità corrotta, fittizia, artificiale
Mai come ora l’evitare si abbraccia col fingere e il simulare
La verità vien negata poiché irta di spine

Parole che perdono il giusto peso
Difficile scorgere ciò che è rimasto dentro
Grida! prima che il tuo cuore anneghi
Non puoi nasconderti da te stesso

maschere
i loro sguardi ombre,
gelo dai loro sorrisi
senza macchia, senza colpe, senza…

Soffoco lacrime amare

Nella mente
pensieri taglienti trafiggono come coltelli
lunghi coltelli
Rinchiuso in un guscio d’acciaio sanguini dentro
Sei forse questo? Vuoi forse questo?

Scavati dentro

Immagini distorte riflesse
Dentro gli specchi della tua coscienza
Solo bisogno di simulare
solo bisogno di fingere

Leva la maschera
Che troppi si cuciono addosso
Creati un rifugio e grida
lontano da giudizi e timori

======================================================

Watch a world blurred
By a corrupt, fake, artificial morality
Avoidance embraces fiction and simulation now more than ever
Truth gets denied because it's bristling with thorns

Words losing their right weight
It's hard to notice what's left inside
Scream! Before your heart drowns
You can't hide from yourself

Masks
Their eyes are shadows
Frost from their smiles
Without spot, without guilt, without...

I stifle bitter tears

In your mind
Sharp thoughts pierce like knives
Long knives
Imprisoned in a shell of steel, you bleed within
Is this you? Is this what you want?

Dig inside yourself

Distorted images reflected
In the mirrors of your conscience
Just need to simulate
Just need to pretend

Take off the mask
That too many people sew on themselves
Create a shelter and scream
Far away from judgements and fears

Take off the mask
That too many people sew on themselves
Track Name: Risate Aride
Luce ...che illumina il riso di stolti
Menti svuotate
Da suoni sordi, colori accecanti
Guardo con spavento
Un totale rifiuto
E piango sul vostro gioire cieco

Risate aride
Deserti di emozioni

Niente!
allegria fondata sul niente
Felicità effimera
di momenti leggeri
Per un domani
di dubbi

Stare insieme e sentirsi soli
Oggi è come ieri
Congelando sentimenti
Fiori appassiti, mossi dal vento
Senza più radici
Senza più pensieri

Oggi è come ieri
Anche oggi come ieri

Questo male di vivere
è amore di vivere
questo male di vivere...
...Vivere!

======================================================

Light... Illuminating the laughter of fools
Minds emptied
By unvoiced sounds, by blinding colours
Scared I look
At a total rejection
And I cry on your blind enjoyment

Arid laughter
Deserts of emotions

Nothing!
Joy based on nothing
Fleeting happiness
Of light moments
For a future
In doubt

Staying together and feeling alone
Today is like yesterday
Freezing feelings
Withered flowers moved by the wind
Without roots
Without thoughts

Today is like yesterday
Even today is like yesterday

This pain of living
Is love of living
This pain of living...
... Live!
Track Name: Moto Statico
Ti nutri di dubbi
la tempesta che è in te
ti scuote, ti sbatte, in mari mai visti

Cerchi te stesso
mosso dall'insicurezza
Un moto statico
dettato dall'inerzia
Chi sei?

è la tua nave che senza vele affonda
in un oceano dove non corre alcun vento
Fuggi da te stesso
dovunque diventa da nessuna parte

Rifiuti la vita vera
per inseguire questo non-sogno
svanendo nella tua non-esistenza
Presto in queste acque
non riconoscerai
nemmeno il tuo riflesso

Chi sei?
Un'ombra davanti a uno specchio

Una corsa senza sosta
Una gara senza meta
per perderti nel mondo
e non lasciare traccia

Dissolviti

======================================================

You feed on doubts
There's a storm inside you
Shaking you, throwing you in unknown seas

You're looking for yourself
Moved by insecurity
In a static motion
Due to inertia

Who are you?

It's your ship sinking without sails
in an ocean without any wind blowing
You're running away from yourself
Everywhere becomes nowhere

You refuse real life
to run after this fake dream
Fading in your fake existence
Soon you won't even
recognize your reflection
In these waters

Who are you?
A shadow in front of a mirror

A run without a stop
A race without a goal
To lose yourself in the world
And not to leave a trace
To lose yourself in the world
And not to leave a trace

Dissolve
Track Name: Inverno Infinito
soffiano gelidi venti
dentro le viscere, dentro le ossa
innalzo mura di ghiaccio tra me e il mondo
Cammino tra le rovine della mia esistenza
disegnandomi catene addosso di cui non reggo il peso

e cado... in balia di me stesso
privo di ogni voglia, di ogni gusto ...meschino
io, sono io? io, solo
perso in una zona d'ombra dove il tempo scorre immobile

la mediocrità che mi circonda è assillante
svuotato dalla vita stessa, eroso dall'invidia
mille domande, nessuna risposta se non la rinuncia
divorato dall'ossessione di lasciare una ...la mia impronta

cado
nell'inverno infinito
cado
in un gelido abisso

è arrivato l'inverno
dove nutro un'attesa soffocante
dove l'amore
non genera luce ma amplifica mancanze
è arrivato l'inverno
e io nudo assidero silente in questa agonia
silente in questa agonia

======================================================

Icy winds blow
Inside the bowels, inside the bones
I raise ice walls between me and the world
I walk among the ruins of my existence
I can't bear the weight of the chains I draw on myself

And I fall... at the mercy of myself
Without any will, any relish... wretched
Me, is that me? Me, alone
lost in a shadow zone where time motionlessly goes by

The mediocrity surrounding me is harassing
Emptied by life itself, eroded by envy
Thousands of questions, no answer, just waiver
Devoured by the obsession to leave... my mark

I fall
In the endless winter
I fall
In a frosty abyss

Winter has arrived
Where I harbour a choking waiting
Where love
Doesn't generate light but amplifies lacks
Winter has arrived
And naked I freeze, silent in this agony
Silent in this agony
Track Name: La Caduta Degli Eroi
spiagge bianche, deserte
solo ruderi di sale
un tempo icone di forza e fierezza
ora solo rovine, ora solo macerie
sgretolate, dal vento portate a cenere

i loro volti si cancellano
non ricordo
i loro corpi affievoliscono
io resisto
mai porre nessuno sopra noi stessi
siamo forse così miseri?

i miti son solo uomini
non false montagne di carta
sempre unico, ognuno a modo suo
io, nessuno, senza volto
mani a disegnare sentieri d'esistenze

qui si cancellano falsi miti
la caduta dei vostri eroi
ogni uomo lascia impronte come le tue
la caduta dei nostri eroi

i loro corpi affievoliscono
i loro volti si cancellano

======================================================

White, desert beaches
Only ruins of salt
Once strong and proud icons,
Now only ruins, now only rubble
Crumbled, cinder brought by wind

Their faces dissolve
I can't remember
Their bodies fade
I resist
Never put anyone above you
Are we that poor?

Legends are just men
They're not fake paper mountains
Always unique, each in its own way
Me, nobody, no face
Hands draw existence paths

Here fake myths get erased
Your heroes fall
Everybody leaves footprints like yours
Our heroes fall

Their faces dissolve
Their bodies fade
Track Name: Crisalide
Cammino insicuro su sentieri impervi
Il traguardo resta invariato
Tento di tracciare una rotta che sia certa
Ma non esiste

Tra la folla così presa nel suo etichettare ogni cosa
frustrata mancanza (di) identificazione

Crisalide... la mia via d’uscita
Piacere nel mutare cercare altre forme nuove conquiste
Incredibile quanto a volte il sapore dell’ignoto sia appagante

crisalide

Il piacere di vedere l’arrivo
come un punto di partenza
perseveranza che spazza ogni dubbio
estinto dalla conoscenza

Nuove forme
Stessa passione
Nuove vie
Stessa esistenza

cancellando confini che stringono alla gola
in un fragile battito d'ali
Così potremo imparare ancora
Finché avrò domande cercherò risposte

======================================================

I walk insecure on rough paths
The goal remains the same
I try to chart a route
That doesn't exist

In the midst of a crowd so busy tagging everything
Frustrated lack of identification

Chrysalis... my way out
Pleasure in changing, looking for other forms, new conquests
It's amazing how satisfying the taste of the unknown can be

Chrysalis

The pleasure of seeing the arrival
As a starting point
Perseverance that sweeps away every doubt
Extinguished by knowledge

New forms
Same passion
New ways
Same existence

Erasing borders that tighten the throat
In a fragile beating of wings
So we can keep learning
As long as I have questions I will look for answers
Track Name: Spiccando Il Volo
Dipingo il grigio del tempo che passa
con mille colori
sfuggo da una realtà
che a stento riesco ad accettare
la salvezza è scorta,
una sola direzione ...la mia
la vedo, è ancora distante,
ma mai abbastanza

inseguo questa flebile luce
la afferro, la stringo
per poi lasciarla bruciare impetuosa
ricordi, passione
e volontà
l'esperienza messa a servizio,
chi ha detto che noi non possiamo volare?

e spiccherò il volo
spiccando il volo

fragili illusioni,
ali di carta mi staccano dal suolo
come acqua che spacca le rocce,
ossigeno nei miei polmoni
attimi, momenti preziosi,
correndo impetuosi con gli occhi chiusi

e il cuore esplode.
e non sarò mai stanco di vita,
nulla sazierà la mia sete
spiccando il volo
nonostante le sconfitte mi rialzerò
spiccando il volo

======================================================

I paint the gray of the flowing time
with thousands of colours
I escape from a reality
I can hardly accept
I see salvation
in only one direction... mine
I can see it, it's still far away
but never enough

I chase this feeble light
I grab it, I hold it
and then I let it burn impetuous
Memories, passion
and will
experience in the service,
who said we can't fly?

And I will fly off
Flying off

Fragile illusions
Paper wings detach me from the soil
Like water breaking the rocks
Oxygen in my lungs
Instants, precious moments,
Running impetuous with my eyes closed

And the heart bursts
And I will never be tired of life
Nothing will satisfy my thirst
Flying off
Despite the defeats I will rise again
Flying off
Track Name: Ciò Che Resta
Corro!
Sento graffi sulla schiena
Mi volto, guardo indietro
temporeggio, prendo fiato
Ferite ancora aperte
Cicatrici che bruciano la pelle

Ricordi!
Sparsi!
di un irripetibile passato
Attimi nella mente
una sofferenza che mette il sorriso

condividere!
la rabbia e le risa
ciò che resta
essere uniti,
mentre crollano
queste mura di sabbia

Le nostre speranze,
le nostre certezze,
ciò che resta
sono gli anni che passano

Fotografie
di intensi momenti
tra rabbia e furore
tra gioia e disperazione

sentieri percorsi
di questi momenti
tra gioia e disperazione

======================================================

I run!
I can feel scratches on my back
I turn my head, I look back
I take time, I take breath
Open wounds
Scars still burning my skin

Scattered
Memories
Of an unrepeatable past
Moments in my mind
A pain that puts a smile

Share
Rage and laughter
what remains
being united
while these sand walls
collapse

Our hopes,
Our certainties
what remains
Years flowing away

Pictures
Of intense moments
Between rage and anger

Paths travelled
by these moments
Between joy and despair